Un racconto: Katia e il suo percorso di Mediatore delle Relazione Specchio

katia e miss.jpg

Ho conosciuto Katia, operatrice olistica e ricercatrice di numerologia per persone e animali, grazie ad una conoscenza comune e ci siamo incontrate per la prima volta alla Fiera del Camper a Parma. Mi è rimasto da subito impresso il dolce sorriso che non la lascia mai, anche quando è assorta o concentrata. Ci siamo conosciute meglio durante il corso sulla Relazione Specchio e al termine aveva scritto sulla sua pagina facebook Katia Rimondini operatrice olistica un post che racconta della sua esperienza lungo il percorso per diventare Mediatore della Relazione Specchio. Le avevo chiesto di condividerlo qui sul blog e lei gentilmente mi ha inviato questo racconto, scritto col cuore. Lo condivido con voi perché a me, nonostante fossi lì con lei, ha toccato l’anima.

Grazie Katia per la condivisione di chi sei e del tuo vissuto!

Queste le parole di Katia:

“Sono arrivata al corso di Mediatore della Relazione Specchio dopo aver concluso il primo ciclo di Operatrice Olistica. Sostenuto l’esame finale mi sono trovata davanti ad una scelta e la mia passione per gli animali mi ha portata fino a Volterra da Sara.
Qui ho trovato grande accoglienza e una persona che ha la grande voglia di trasmettere la propria passione e il proprio amore per gli animali, aiutando le persone a comprendere il proprio amico a quattro zampe. Loro vivono e comunicano utilizzando la sfera delle emozioni, sfera che noi abbiamo via via dimenticato. La nostra società attuale non ci facilita il compito di riconnetterci al nostro lato emotivo ed energetico e così, senza nemmeno accorgercene, ci ritroviamo a sopravvivere, senza vivere realmente. Questo ci allontana inevitabilmente dai nostri cani, dai nostri gatti e da tutti gli animali che condividono il nostro quotidiano. Questo distaccamento crea strati e strati di incomprensioni emotive tra noi e loro. Tutto questo viene rivisto e affrontato di incontro in incontro, con la forza unica di Sara che, mettendo tutto su un piano più giocoso, ci aiuta a ritrovare la nostra parte bambina e quindi ad avvicinarci sempre più alle nostre emozioni.
Fare questo percorso con lei è stato divertente, ma allo stesso tempo molto riflessivo, perché ad ogni step tornavo a casa con un nuovo pezzo su cui lavorare o riflettere. È un percorso dove, prima di lavorare con gli animali, ci viene chiesto di lavorare su noi stessi per accettare quello che siamo, esattamente come siamo ora. Se siamo così è perché abbiamo alle spalle un vissuto che ci ha portati a questo, se non impariamo ad accettarlo non riusciremo a lavorare e vivere una relazione alla pari e serena con il nostro animale. Grazie a questo corso si vedono le qualità e i limiti che abbiamo, i cani e soprattutto i cavalli ce li fanno vedere molto bene.
Cavalli sì, perché nel corso di Mediatore della Relazione Specchio non si è lavorato solo con i cani, ma anche con i cavalli in una realtà più naturale e libera per loro e per noi. Da pronipote di un fantino, messa in sella la prima volta a un anno, ho frequentato per diversi anni maneggi, gestori e cavalli intrappolati in una gestione troppo rigida o troppo blanda, ma comunque mai con una giusta attenzione all’esigenza del cavallo. In primis veniva sempre la soddisfazione del cliente, che fosse per una passeggiata della domenica o in preparazione ad una gara, o semplicemente per un capriccio. La giornata a Lischeto Ranch, in un ambiente sereno e rilassato, mi ha messo davanti ad una versione completamente differente di quella realtà che conoscevo. I cavalli possono vivere al nostro fianco mantenendo la loro “animalità” e costruendo con noi un rapporto aperto e di fiducia. Possiamo interagire con loro e capire se quello che gli chiediamo è per loro un obbligo o un divertimento e questo fa una grossa differenza! Devo quindi ringraziare Sergio Matteoni per avermi dato la grande occasione di cambiare il punto di vista su qualcosa che, a causa del mio passato, vedevo difficile da modificare. L’incontro con Miss, una palomina tanto dolce quanto risoluta, mi ha poi messo davanti ad un mio grande limite: la difficoltà di chiedere. Faccio fatica a chiedere qualsiasi cosa e spesso non sono chiara nel farlo, così come do spesso per scontato che siccome io penso ad una cosa, allora anche chi mi trovo davanti capisca all’istante quello a cui sto pensando e risponda di conseguenza. No, non è affatto così e Miss me lo ha fatto capire senza vie di scampo, costringendomi a vivere nel momento presente senza divagare e chiedendole con chiarezza quello che volevo. Ecco allora che arrivava la sua risposta.
Questo percorso è sicuramente dedicato a chi ama gli animali e cerca di riconnettersi con loro, ma avendo ben chiaro fin da subito, che per farlo bisogna accettarne il prezzo: rimettere in discussione una parte di sé.
Un grande grazie va a Sara, per aver ideato e portato questo bellissimo corso. Grazie anche a tutti i compagni di viaggio, è un piacere avervi conosciuto e condiviso con voi questa bellissima esperienza. Si è creato davvero un gruppo molto propositivo e con mille sfaccettature, che ci ha permesso di lavorare su spunti differenti ogni volta.
Grazie al Lischeto Ranch, Sergio e Simona per la splendida giornata con i cavalli, perché davvero mi hanno dato una grande opportunità.
Ultimi, ma assolutamente non ultimi, un grandissimo ringraziamento va ai nostri insegnanti più grandi: i nostri animali!! Grazie a tutti i cani e i cavalli che hanno messo zampa e zoccolo su questo percorso, perché davvero ci hanno lasciato gli insegnamenti più profondi, ognuno secondo il proprio pezzo di specchio che ci portava. Chi, con la sua voglia di libertà, ha messo a dura prova la mia parte di controllo; chi con la propria sensibilità al contatto mi ha portato a trovare altre vie per creare questa bellissima connessione, altri ancora che con la propria giocosità hanno risvegliato la bambina entusiasta e vogliosa di divertirsi anche fuori dagli standard.
Un percorso, quello del Mediatore della Relazione Specchio, che credo fortemente debba essere parte di percorso di chiunque abbia a cuore i nostri amici a 4 zampe.”

Katia

Un pensiero riguardo “Un racconto: Katia e il suo percorso di Mediatore delle Relazione Specchio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...