I cinque doni con cui gli animali arricchiscono le nostre vite

animalidoni.jpg

Molti sono i modi in cui nella relazione con gli animali ci sentiamo felici, appagati, rilassati, tanto che spesso è difficile da descrivere a parole, viene da dire “si sente e si capisce solo quando si vive con un animale”.  Pensando a questo ho osservato la presenza di alcuni elementi ricorrenti con cui entriamo in contatto in modo più marcato nella relazione con esseri viventi di specie diversa dalla nostra. Tali elementi permettono una crescita psicofisica particolare, quella da cui scaturiscono le sensazioni benefiche, che riversano i loro effetti in vari ambiti di vita. Sono i doni che gli animali ci fanno, in piena libertà e gratuità, con la capacità di essere semplicemente e meravigliosamente se stessi:

  1. Emozione: l’amore dei nostri compagni animali si sente empaticamente, accende e stimola il nostro lato affettivo riuscendo a donare emozioni spontanee di appartenenza e protezione. Essendo connessi con ciò che li circonda, per sensibilità a vibrazione e ottima capacità di osservazione, sono capaci di percepire le emozioni degli altri esseri viventi, riflettendole e mostrandocele attraverso i loro comportamenti. Spesso ci stimolano a riconnetterci con alcuni aspetti della nostra vita interiore messi in disparte o dimenticati
  2. Accoglienza: con un animale ci sentiamo accolti, necessari, utili. Il bisogno di essere accettati e riconosciuti viene pienamente soddisfatto, nella relazione con un animale ci si sente meritevoli, degni di essere amati, importanti, senza nessuna richiesta di adeguamento a modelli sociali o aspettative. Tutto ciò compensa e ci riconnette a quel merito di esistere che spesso inconsciamente ci neghiamo a causa di un’educazione basata sui sensi di colpa e sull’allineamento a modelli sociali che ci snaturano e che pertanto ci vedono sempre fallire, portandoci a credere di “non essere all’altezza”
  3. Influenza benefica sul futuro: le nostre azioni sono guidate dalle domande che ci poniamo, che generano i nostri pensieri e le nostre scelte. Le azioni si esternano attraverso l’ampia espressività corporea, il canale principale di comunicazione con gli animali. Osservare il comportamento di un nostro compagno animale significa osservare i nostri pensieri, abbiamo la possibilità di chiederci “che cosa ho chiesto per ottenere questa risposta?”; il che ci mette nella favorevole opportunità di imparare a conoscersi, soprattutto quando osserviamo comportamenti che non capiamo o non desideriamo. Porci domande diverse significa ottenere risposte diverse e fare scelte diverse, che oggi cambiano ciò che incontreremo, in risultato esperienziale, domani.
  4. Linguaggio: per comunicare in modo efficace dobbiamo porre attenzione al nostro linguaggio del corpo, re-imparando ad osservare ed osservarci, ad utilizzarlo in maniera consapevole, rientrando in contatto con la nostra fisicità. Si tratta anche di capire l’influenza della vibrazione energetica che, prodotta e condotta dal nostro sistema nervoso, si propaga e diviene messaggio, spesso inconsapevole per noi ma determinante per le sviluppate sensorialità di cui sono dotati gli animali. Occorre uscire dal pensiero verticale, logico e razionale, quello che ci fa creare azioni basate su causa-conseguenza per riconnetterci al pensiero laterale, empatico e creativo, che ci permette di agire integrando lo scambio a più livelli che avviene nelle relazioni tra esseri viventi. Veniamo guidati dagli animali ad imparare una comunicazione efficace, ben diversa dai modelli giudicanti di cui la comunicazione verbale umana è purtroppo densa.
  5. Conoscenza: per convivere con specie diverse ci troviamo spesso ad immagazzinare nuove informazioni. Pian piano ci rendiamo conto di quanto sia importante conoscere altri bisogni, altre caratteristiche, un diverso modo di pensare, sentire e agire. Si tratta di un’enorme opportunità di uscire dall’ego inteso come concentrazione unica e sola sul nostro modo di essere e di porci, per aprirci a diverse esigenze, comunicazioni e modalità di relazione.

Relazionarsi ad un animale è una grande opportunità per capire e sentire che siamo parte di un tutt’uno più grande di ciò che pensiamo ogni giorno, concentrati magari su aspetti che ci preoccupano e non ci fanno apprezzare o vedere i talenti che abbiamo e la bellezza della diversità che ci circonda. Ogni essere vivente può essere stimolo e guida per altri. Un’altra lezione che possiamo imparare, affidandoci e fidandoci. Di noi stessi e di loro.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...