piacere di conoscerti!

Sara De Santi

CHI SONO?

Sono Sara. Consulente, mediatrice ed educatrice del benessere e della Relazione Specchio® con se stessi e con l’altro, in particolare nella collaborazione, comunicazione e convivenza con gli animali.

QUAL E’ LA MIA ESPERIENZA?

Anni fa sono stata una “proprietaria disperata” anch’io, “ereditai” da un ex fidanzato una cagna con problemi di aggressività verso cani e persone e poco dopo (tanto per non aver nulla di meglio da fare) mi portai a casa anche un randagio… che prese esempio da lei. Sono cresciuta in mezzo agli animali ma non avevo mai affrontato una situazione simile. Siamo usciti per circa un anno solo di notte, poi le cose sono cambiate attraverso tante tappe… che mi hanno condotta qui, a svelarti cosa VERAMENTE fa la differenza nella relazione tra uomo e cane e, ancor più in generale, nella relazione tra uomo e animale. Per approdare infine alla relazione con noi stessi, arrivo e partenza di ogni emozione.

Oggi amo condividere la mia esperienza e competenza con chiunque abbia voglia di capire di più, il proprio cane, gli animali, se stesso.

L’entusiasmo è la mia risorsa più grande perché ciò che condivido è tutto ciò che ho vissuto.

La qualità della mia vita è cambiata moltissimo in questi anni di scoperte mediate dai miei compagni animali, fino al punto di condurmi ad abbandonare il lavoro da infermiera “classico” (ovvero inasettici ospedali) per dedicarmi al lavoro di studio e ricerca volto alla diffusione e alla conoscenza dei meccanismi che ho chiamato RELAZIONE SPECCHIO®

[Scarica il Codice Deontologico dell’Infermiere]

Mi è sempre piaciuto sapere perché le cose accadono ed arrivarci con la mia testa. E questo propongo, sviluppare in autonomia strumenti e opportunità di comprensione.

Ho integrato le mie competenze di professionista della relazione d’aiuto col percorso di counseling psicobiologico (basato sulle neuroscienze e sul funzionamento dei sistemi viventi) e con le competenze di educazione cinofila avanzata.

Continuo ancora a formarmi nell’ambito dell’equitazione naturale per approfondire la conoscenza della mente dei cavalli, e di me stessa.

Le conoscenze olistiche di metamedicina, floriterapia di Bach, cristalloterapia, il gioco, la psicofiaba, il disegno, le tecniche di coaching, sono alcuni tra i vari strumenti di attività che propongo per vivere le esperienze del SEA.

OCCHIO AL FOCUS

Cosa ho di importante da dirti?

CONOSCERE FA LA DIFFERENZA

La comprensione di come “funzionano” il corpo, la mente, il sistema emotivo, sapere come e perché nascono ciò che chiamiamo “comportamenti”, crea la possibilità di agire in modo efficace sulle relazioni che viviamo. La relazione è uno scambio di messaggi, bisogni, emozioni. Essa diventa particolare quando avviene con individui animali non-umani.
Conoscere è in questo caso fondamentale per convivere con linguaggi, caratteristiche e bisogni diversi.

Poiché in molti viviamo con gli animali ma spesso non siamo consapevoli di quanto sia profonda l’influenza che agiamo sugli uni sugli altri. Emozioni e pensieri della complessa mente umana creano comportamenti e reazioni degli animali. Che ce li esternano in modo semplice, tuttavia per noi spesso sono messaggi incomprensibili poiché composti da segnali diversi da quelli in uso nella comunicazione parlata.

 

COSA MI SPINGE?

LA MIA MISSION

Il mio scopo è creare conoscenza, autonomia e consapevolezza nella relazione tra animali, umani e non-umani.

Le emozioni che viviamo sono le stesse e tutti gli individui hanno il diritto di vivere una vita di qualità.

Unisco le competenze della relazione di cura infermieristica alle neuroscienze studiate nel percorso di counseling psicobiologico, all’educazione cinofila, l’etologia e ai rimedi naturali quali floriterapia e cristalloterapia.

Le attività di Relazione Specchio sono utili:

  • se sei un veterinario, a potenziare la comunicazione col cliente, a incentivare la collaborazione stimolando riflessioni sulle responsabilità relative al prendersi cura dell’animale in senso olistico, generale

 

  • se sei uno sportivo cinofilo, un istruttore, un educatore, un addestratore, un consulente per persone e animali, a rendere più efficaci le tue competenze tecniche perché acquisirai più consapevolezza di te, dei tuoi movimenti, delle tue rigidità e flessibilità fisiche e mentali, dei tuoi stati interiori, delle tue emozioni, che influiscono grandemente sull’espressione, l’applicazione e la trasmissione delle proprie conoscenze

 

  • se sei in relazione con un animale non-umano, per acquisire tutta una serie di conoscenze e competenze per rendere efficace la comunicazione, piacevole la convivenza e la condivisione di regole

Prossimi Eventi

SABATO 2 MARZO 2019 - INFLUENZA DEL SUONO

Mezza Giornata Esploriamo il mondo percettivo acustico – vibrazionale per comprendere quanto e come siamo immersi e influenzati da tutto ciò che ci circonda. (Vai all’evento)

23 E 24 MARZO 2018 - COMUNICARE CON IL CAVALLO PER CAPIRE IL CANE

Weekend (2 Giornate) Relazionarci con i cavalli ci aiuta ad aumentare sensibilità, attenzione ed empatia. (Vai all’evento)

Diventa anche tu "Mediatore di Relazione Specchio®"

Oggi so per certo che quel che ho vissuto io è una possibilità aperta a tutti, fuori dalle regole, fuori dagli schemi, via dalle aspettative, da vivere facendone esperienza.

E proprio questo ti propongo.

PROGETTO FAMILY

Le attività di Relazione Specchio finanziano l’adozione di animali provenienti da situazioni di disagio, maltrattamento o destinati ad uso alimentare. Attualmente la nostra famiglia è composta da 6 cani, 5 gatti, 2 pappagalli, 16 conigli, 2 caprette e 1 asino. 

 

Nello, l’asino, recuperato poco prima che finisse al macello, all’età di 6 mesi. Non aveva mai visto l’erba quando l’abbiamo portato a casa. Adesso ha 4 anni, è bravissimo a comunicare con individui di altre specie, è molto curioso e si interessa a qualsiasi cosa sia oggetto di novità.

Bianca e gli altri conigli. Bianca è la capostipite della famiglia, una coniglia “da carne” che ci è stata regalata prima di finire arrosto. Ha allevato gattini e altri coniglietti (abbiamo recuperato un coniglio nano che ci era stato detto essere femmina, poi dopo un mese sono nati 13 cuccioletti!). Nella foto Bianca non aveva latte ma si è lasciata spelare la pancia perché le gattine, recuperate molto piccole e allattate col biberon, le succhiavano il pelo della pancia. I suoi cuccioli, Bianca si è sempre fidata nel farceli controllare ed osservare.

 

Marsiglia ed Ester, le capre camosciate. Anch’esse dovevano finire in pentola, Marsiglia arriva da un allevamento da carne, Ester è stata recuperata da una ragazza che ce l’ha affidata. Nella foto vedete Marsiglia che gioca con Twister.

Twister, denominato “cane felice“. L’abbiamo trovato segregato in un pollaio, ha vissuto lì i suoi primi mesi di vita, tra percosse e pane secco. Tirarlo fuori, verso i sette mesi stimati, non è stato semplice. Fobico verso qualsiasi cosa, sviluppò presto comportamenti aggressivi verso cani e persone. Il percorso è stato lungo ma oggi è divenuto un cane gioioso, sensibile, disponibile, attento. Ottimo insegnante per i cani, molto sensibile verso gli stati emozionali delle persone.

 

Follow by Email
Facebook
Facebook
Twitter
YouTube
YouTube
Instagram