Progetti Sociali e Scuole

Loretta Salusti è educatrice cinofila formata e abilitata dal Ministero della Salute alla conduzione di progetti di Pet-Therapy (vedi profilo decreto ministeriale).

Sara e Loretta hanno ideato il Progetto “Animalmente” rivolto a Scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie, Residenze per anziani, Gruppi terapeutici, Ospedali e persino Carceri, in cui sono contenuti elementi di cultura cinofila, ludicità consapevole, yoga della risata, mindfullness e comunicazione efficace.

Le attività proposte mirano all’acquisto di consapevolezza del comune linguaggio tra specie diverse, tra emozioni e corpo, tra individualità e socialità, per sviluppare rispetto, empatia, ascolto di se stessi e dell’altro.

Cosa abbiamo fatto finora:

Anno 2016

  • Organizzazione e gestione del percorso di attività assistite con animali coadiuvato dalla cagne Gioia, Paglia e Madamadorè, denominato “Lettura in compagnia: impariamo le diversità” tenutosi presso Biblioteca comunale di Volterra (Pi) rivolto a bambini dai 4 ai 10 anni.

A partire dal 2016

  • Collaborazione con ASL Toscana Area Nord-Ovest, responsabile Dr Marco Verdone medico veterinario, al Progetto Didattico “Il mondo e gli altri animali” per la conoscenza ecosistemica e multispecie, presso scuole pubbliche e private dell’infanzia, primarie e secondarie.

Anno scolastico 2018/2019 e 2019/2020

  • Progetto “Animalmente” svolto nella scuola primaria e secondaria di Massa Marittima (Gr)

Giugno – settembre 2019

  • Progetto Animazione psicomotoria integrata con la presenza dei cani presso struttura “Cottolengo” di Pisa con gruppo di anziani con varie disabilità motorie e cognitive.

Anno Scolastico 2019/2020:

  • Progetto “Animalmente” svolto con cadenza settimanale presso la scuola d’Infanzia di Villamagna (Pi)

Progetto di Ludicità Consapevole

Con le colleghe Mediatrici della Relazione Specchio® Fiorella Abati e Benedetta Frosali proponiamo progetti di Ludicità Consapevole, ovvero attività di gioco svolto in modo consapevole, come momento di incontro con se stessi e con gli altri. Il gioco è spesso sottovalutato e mal interpretato, mentre è un momento necessario per crescere, per scoprire e scoprirsi, per sviluppare competenze e per nutrire corpo, emozioni e mente con una chimica positiva. Il gioco è integrazione di persone, talenti e peculiarità, svincolate da obiettivi e performance.

Sara, Benedetta e Fiorella frequentano la formazione specialistica in Ludicità Consapevole con la docente Alicia Barauskas, proponendo il gioco come spazio di incontro e relazione autentica.

    PROGETTI SCUOLE E SOCIALE

    Richiedi Informazioni

    Consenso al trattamento dei dati (GDPR)

    Follow by Email
    YouTube
    YouTube
    Instagram