Relazione Specchio®

percezione01.jpg

Le percezioni sono le informazioni veicolate dai canali sensoriali. Tali informazioni sono analizzate e immagazzinate dal sistema nervoso. La memoria più forte si crea ove c’è associazione con emozioni sentite più intensamente.

Le memorie (che sono di vario tipo) derivanti da percezioni più rilevanti creano la proiezione, ovvero aspettativa e attenzione dirette verso particolari stimoli, gli stessi che hanno suscitato quelle emozioni forti associate a eventi.

Le percezioni che più ricordiamo e proiettiamo sono associate a:

  • bisogni non ascoltati (non è il soddisfacimento o meno dei bisogni, ma il non accettare di averne alcuni, a creare disfunzionalità)
  • emozioni forti congelate, che restano anch’esse inascoltate, represse
  • sistemi di attaccamento
  • credenze e convinzioni, che possono essere state utili in un periodo di vita ma divengono inutili in altri
  • informazioni importanti per vivere in un determinato ambiente (la paura del fuoco, poiché brucia)

Perché notiamo alcuni comportamenti, atteggiamenti, particolari, stimoli, ecc. molto più di altro? Proprio per il meccanismo della proiezione, ri-conosciamo all’esterno ciò che è più attivo in noi. Si tratta di un meccanismo complesso che tuttavia diviene di semplice comprensione con i giusti strumenti.

Con le attività di Relazione Specchio® andiamo ri-conoscere nell’altro le informazioni (trasformate in comportamenti, abitudini, emozione, ecc) che ci appartengono (altrimenti non potremmo ri-conoscerle) e ciò avviene soprattutto nella relazione con gli animali che, vivendo nel qui e ora, ci mostrano tutto ciò che sentono.

Gli animali amplificano i nostri stati mentali ed emotivi, bisogni ed esperienze non incontrate, poiché li percepiscono attraverso i loro sensi

Per ottenere risultati continuativi e gratificanti occorre modificare elementi di conoscenza, di se e dell’altro, in ogni soggetto che vive la relazione. Agire solo su noi stessi (magari cadendo nelle trappole del senso di colpa o del prendersi troppa responsabilità, con tutta la fatica che comporta) o sull’altro (condizionandone in vari modi i comportamenti) porta purtroppo a cambiamenti parziali e instabili.

Un’immagine proiettiva: ogni cosa può apparire con varie sfumature di significato. Queste immagini creano illusioni ottiche … o danno informazioni reali?

percezione1.jpg